Six Senses Antognolla

Six Senses Antognolla

Con Six Senses Antognolla apre il secondo albergo della catena in Italia

Il castello e la tenuta offrono un santuario in cui rilassarsi e riconnettersi con la natura

BANGKOK – 21 luglio, 2020 – L’Umbria è il cuore verde d’Italia. Ed è con il cuore aperto che Six Senses Antognolla accoglierà i suoi ospiti in una fuga dallo stress della vita quotidiana con uliveti, vigneti e colline ricoperte di cipressi a fare da sfondo.

Allineandosi con le stelle e i valori del marchio Six Senses, il castello, il borgo e la tenuta prendono di nuovo vita prestando particolare attenzione alla sostenibilità. Ci saranno 71 camere e 79 residenze gestite dal brand, un’offerta diversificata di benessere e cultura, un campo da golf 18 buche, un centro ippico, una scuola di cucina e una fattoria biologica. Situato all’interno di un territorio di 540 ettari, i confini naturali e i boschi che lo circondano offrono privacy ed esclusività, mentre la ricca varietà di strutture e attività lo rendono una destinazione adatta a qualsiasi periodo dell’anno.

Un luogo isolato in cui sentirsi coccolati

Per coloro che cercano un’autentica esperienza italiana, il Castello di Antognolla del XII secolo sorge sulle rovine di un monastero benedettino, di cui è rimasta la cripta risalente al X secolo, con tracce di un antico insediamento romano. Teatro di molti assedi e lotte nel Medioevo, per secoli fu la sede di una delle più potenti famiglie nobili di Perugia: se solo le pareti potessero parlare.

Un nuovo capitolo di questa ricca storia è ora iniziato. Le 71 camere e suite saranno situate all’interno del castello storico e dei tradizionali edifici che costituivano l’antico borgo. Le 79 residenze, che saranno presto disponibili per l’acquisto, variano da appartamenti e ville con due camere da letto a case coloniche con sei camere da letto, unendo il patrimonio storico dell’Umbria con il comfort della vita moderna. Tutte le sistemazioni offrono un’occasione di villeggiatura unica grazie alla posizione, alle caratteristiche del design e agli innumerevoli servizi del resort. Vecchio e nuovo, tutto si fonde perfettamente con l’ambiente circostante.

Esperienze condivise

La cultura italiana celebra le gioie della vita familiare. Dalle attività più dinamiche al relax di un pasto piacevole, Six Senses Antognolla si basa su esperienze condivise e riconnessione con la natura.

L’ampio territorio della tenuta consente una moltitudine di attività ricreative, volte ad amplificare il benessere degli ospiti, che hanno la possibilità di entrare in contatto con la natura e con la comunità locale. Gli ospiti potranno conoscere le tradizioni e il patrimonio culturale della regione nell’Experience Pavilion dell’hotel: un luogo in cui si alterneranno master class, laboratori artigianali, attività per bambini e degustazioni di vino e cibo.

Numerosi sono anche i percorsi escursionistici, ciclabili ed equestri attraverso boschi di querce, castagni e uliveti. All’interno del resort si trova anche Grow With Six Senses, uno spazio dedicato ai più piccoli con attività che li incoraggiano a riconnettersi con la natura e ad acquisire utili abilità di vita attraverso il gioco.

La Six Senses Spa sarà collocata all’interno di un’ala dallo stile contemporaneo situata nel nuovo edificio principale e offrirà una serie di progammi mirati al benessere che includeranno salute del sonno, alimentazione, movimento e scoperta di sé.

Nella parte centrale della tenuta, si trova il campo da golf 18 buche progettato dal famoso designer Robert Trent Jones Jr. Caratterizzzato da lunghi fairway in pendenza, green ondulati e meravigliosi ostacoli d’acqua, il campo è stato progettato per offrire giocabilità tutto l’anno, grazie anche all’impeccabile sistema di drenaggio. L’acqua drenata viene raccolta e riciclata, aumentando le caratteristiche ecologiche del campo.

La cultura del cibo e del vino

Il fascino delle città e degli antichi borghi umbri è amplificato dalla cucina tradizionale, rinomata per gli ingredienti eccellenti e i piatti autenticamente rustici. Gli ospiti e i residenti avranno la possibilità di apprezzare il meglio dei prodotti locali, tra cui erbe, olive, frutta e verdura coltivate nella tenuta stessa.

Ci saranno molte opportunità di immergersi  con delle esperienze nel mondo del vino, tra cui sessioni sulla cura e gestione della vite e dei vigneti, sul processo di produzione del vino biologico e una stagione di raccolta emozionante e ricca di eventi.

“L’Umbria mi parla. Dopo molti anni di studio e di vita in campagna, il mio legame con il popolo e la cultura italiana è forte. Six Senses Antognolla si presta alla creazione di una comunità unica che toccherà i cuori dei suoi residenti e padroni di casa attraverso l’onestà e il rispetto per la terra unita all’intenzione convergente di tutti i suoi operatori. Siamo entusiasti di lavorare su questo progetto che accomuna pratiche sostenibili, programmazione per il benessere e attività straordinarie per tutti”, ha affermato Neil Jacobs, CEO di Six Senses Hotels Resorts Spas.

Una Team di progetto dinamico

Il progetto di sviluppo è guidato da VIY Management (VIYM), una società di investimento con sede a Londra focalizzata sul mondo dell’ospitalità di lusso e su progetti immobiliari a uso misto, e Alessio Carabba Tettamanti, un investitore in Antognolla e proprietario della tenuta umbra di lusso “Tenuta di Murlo”. Il progetto è di Woods Bagot, al sesto posto nella classifica BD World Architecture 100. Studio SPIN, con sede a Tokyo,  noto per aver trasformato gli interni di hotel e ristoranti rinomati nei luoghi più lussuosi, si occupa invece degli interni.

“Siamo entusiasti di iniziare a dare vita ai nostri piani di collaborazione con Six Senses. Antognolla è un progetto unico in Italia: combina un hotel di lusso situato all’interno di un castello medievale, con eleganti proprietà residenziali dotate di tutti i servizi, un eccezionale campo da golf e un lussuoso centro benessere, il tutto gestito da un brand rinomato in tutto il mondo nell’ambito del settore dell’ospitalità internazionale. Siamo lieti che la nostra visione del progetto sia in linea con quella di Six Senses e abbiamo un’opportunità davvero unica per preservare e sviluppare con cura quest’area di importanza storica e culturale “, ha detto Jim Ryan, il direttore del progetto di sviluppo di Antognolla.

Posizione

Six Senses Antognolla si trova a 20 km a nord di Perugia, vicino al confine con la Toscana. Confina anche con il Monte Tezio – la montagna più alta all’interno del comune di Perugia – a breve distanza dal Lago Trasimeno. Siamo in una zona splendidamente isolata della campagna umbra più autentica, ma a breve distanza da Firenze (1 ora e 45 minuti) e da Roma (2 ore e 15 minuti) ed è a 25 minuti di auto dall’aeroporto internazionale dell’Umbria.

 

Six Senses Antognolla aprirà nel 2023.